Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Messaggio Da LLGrappling il Sab Ago 29 2009, 19:09

In Italia la Lotta Libera non ha la tradizione della Greco-Romana e direi che le ultime Olimpiadi del 2008 abbiano confermato, purtroppo, questa tendenza.
A livello di teams, nella Greco-Romana l' Italia ha raggiunto il 17° posto (grazie alla medaglia d'oro di Minguzzi), mentre nella Lotta Libera nessun atleta è riuscito a qualificarsi per i giochi di Beijing.

Il mio quesito è semplice, cosa fareste per migliorare il livello della Lotta Libera in Italia?
avatar
LLGrappling

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 19.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Messaggio Da Kiichi Miyazawa il Dom Ago 30 2009, 02:27

Un'idea sarebbe aumentare il numero di tornei. In Italia i tornei di sola greco-romana sono decisamente di più di quelli di libera. O negli stessi tornei si inserisce anche la gara di libera o si organizzano più tornei solo di libera, almeno quanti di greco-romana.

Un'altra è non specializzare gli atleti fino a che non siano almeno juniores (18 anni): vedo che la maggior parte dei team li specializza fin da ragazzini nella disciplina in cui il team stesso rende meglio.

Si nota molto in Italia una FORTE disparità: i team del nord e del centro sono quasi tutti specializzati in greco-romana (soprattutto Piemonte, Liguria e Lombardia) e quelli del sud in libera.

Kiichi Miyazawa

Numero di messaggi : 20
Data d'iscrizione : 18.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Messaggio Da LLGrappling il Dom Ago 30 2009, 19:36

Kiichi Miyazawa ha scritto:Un'idea sarebbe aumentare il numero di tornei. In Italia i tornei di sola greco-romana sono decisamente di più di quelli di libera. O negli stessi tornei si inserisce anche la gara di libera o si organizzano più tornei solo di libera, almeno quanti di greco-romana.

Un'altra è non specializzare gli atleti fino a che non siano almeno juniores (18 anni): vedo che la maggior parte dei team li specializza fin da ragazzini nella disciplina in cui il team stesso rende meglio.

Si nota molto in Italia una FORTE disparità: i team del nord e del centro sono quasi tutti specializzati in greco-romana (soprattutto Piemonte, Liguria e Lombardia) e quelli del sud in libera.

Mi sembrano due ottime idee.
Non ho mai capito questa divisione fra gli stili, in molte altre nazioni (al vertice nella lotta) fanno i campionati nazionali o "regionali" in entrambe le specialità.
Addirittura nel torneo internazionale Sunkist Kids 2009 ci saranno la Lotta Libera, la Greco Romana, il Grappling No-Gi e il Grappling Gi.
Inoltre la questione della specializzazione prima dei 18 anni come dici tu non è una scelta saggia.

Io aggiungerei un altro aspetto. Ritengo che un club di Lotta Olimpica debba insegnare entrambi gli stili, va bene puntare su uno in particolare, ma adottando entrambe le discipline si potrebbe creare una base più ampia, magari recuperando i soggetti che non sono predisposti per la Libera (ad esempio) e viceversa. Puntando esclusivamente su uno stile si rischia di lasciar scappare dei potenziali campioni.
In futuro questo discorso si potrebbe allargare anche al Grappling.
avatar
LLGrappling

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 19.08.09

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Messaggio Da Freestyle Wrestling il Mar Set 01 2009, 14:48

Stavo per aggiungere un ulteriore aspetto che è quello degli allenatori.
Ma ho appena visto questo :

Roma, 27 agosto - Sarà presente ai Mondiali seniores di Lotta, programmati a Herning (DEN) dal 21 al 27 settembre, anche la nazionale giovanile selezionata dai direttori tecnici, per un allenamento collegiale che si svolgerà in concomitanza con il massimo evento mondiale della disciplina.

Le atlete e gli atleti si alleneranno sugli otto tappeti dell’Herning Messecenter, adiacenti alla sala dove i loro colleghi maggiori si contenderanno il titolo di campione del mondo. In tal modo gli azzurrini potranno affinare la loro tecnica impegnandosi con gli atleti delle altre nazioni presenti durante il mattino, mentre nel pomeriggio potranno seguire le emozionanti gare dei Mondiali .

Questa è la squadra selezionata per lo youth camp:

Sara Dacol (Lotta Club Rovereto), Carola Rainero (Lotta Astigiana ASD), Alessandra Asinari (Lotta Club Rovereto), Dalma Caneva (Pol. Mandraccio), Jonathan Cassar (GS Lotta Termini Imerese), Stefano Trapani (Club Atletico Termini Imerese), Alessandro Cangiano (Ilva Bagnoli), Dylan Hazan (Judo Club Franco Quarto), Ciro Russo (CUS Torino), Daniel Andreis (Lotta Club Rovereto), Cascavilla Davide (Lotta Club Rovereto), Tommaso Zenere (Umberto I Vicenza).
I ragazzi partiranno accompagnati dal Consigliere federale Lucio Caneva e dai tecnici Juan Carlos Rodriguez, Salvatore Rinella e Vincenzo Maenza.
Lo youth camp di Herning è aperto anche ai Clubs; per informazioni sulle modalità di partecipazione è possibile collegarsi al sito dei Campionati: www.wwc2009.dk oppure contattare Lucio Caneva all’indirizzo di posta elettronica: lucio.caneva@fastwebnet.it


Maenza per la Greco Romana e Rodriguez per la Libera mi sembra un' ottima scelta.

_________________
http://lottagrappling.altervista.org
avatar
Freestyle Wrestling
Admin

Numero di messaggi : 135
Data d'iscrizione : 15.08.09

http://lottagrappling.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Lotta Libera in Italia : come migliorare la situazione?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum