Dan Henderson

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dan Henderson

Messaggio Da Freestyle Wrestling il Lun Ago 17 2009, 15:30

Dan Henderson, classe 1970, californiano, si dedicò alla Lotta Greco-Romana dall’età di cinque anni, iniziando l’agonismo alla Victor Alley School dopo il trasferimento da Apple Valley, città natale del campione americano. La carriera di Henderson nel Wrestling sportivo iniziò nel 1988 con la vittoria del titolo nazionale junior e proseguì, nei primi anni novanta, con una pesante esclusione nelle fasi iniziali dei campionati NCAA, questa volta nel folkstyle wrestling (stile praticato nelle università USA).

Dopo un breve periodo di crisi nella Greco-Romana Dan trovò la forza di reagire e riuscì a scalare il ranking statunitense fino a raggiungere il terzo posto nelle 181 lb, risultato che gli permise di accedere al team ufficiale USA Wrestling. Anche l’anno 1994 regalò grandi soddisfazioni sportive al lottatore americano che, nonostante gli ottimi risultati nelle numerose competizioni nazionali, conquistò il secondo gradino del podio nella World Cup e nei Pan American Championships.

La carriera di Henderson raggiunse il massimo splendore negli anni 1992 e 1996, coincidenti con le vittorie ai trials di qualificazione olimpiche nella specialità Greco-Roman Wrestling. Nonostante la duplice vittoria nelle fasi di selezione statunitensi, le Olimpiadi di Atlanta e Barcellona non andarono a buon fine e l’atleta americano, in entrambe le edizioni, non riuscì ad avanzare oltre la decima posizione.

L’interesse di “Dangerous” per le Mixed Martial Arts iniziò nel 1997, su consiglio di un altro campione della Lotta Greco-Romana e dell’ottagono, Randy Couture. Debuttò dopo pochi mesi di allenamento con la vittoria del torneo brasiliano “Brazil Open”, mentre nel 1998 avvenne il grande salto nell’ Ultimate Fighting Championship e con soli due incontri di esperienza vinse il torneo UFC 17 dei pesi medi sconfiggendo il pluricampione del mondo di bjj (cinture nere) Allan Goes e Carlos Newton. Nello stesso anno ottenne il terzo posto al Pan American Championship di Lotta Greco-Romana (85 kg). Henderson continuò il professionismo nelle MMA in Giappone con la vittoria del torneo RINGS King of Kings in cui sconfisse (da peso medio) i pesi massimi Antonio Rodrigo Nogueira e Gilbert Yvel, mentre in finale superò Renato Sobral.

Nel 2000 avvenne il passaggio al Pride FC (da imbattuto) e contemporaneamente l’abbandono della Lotta dopo il primo posto ai giochi Panamericani. Nella federazione giapponese, Hendo affrontò spesso avversari più pesanti e riuscì ad ottenere vittorie importanti su fighters di tutto il mondo come Akira Shoji, Murilo Bustamante (due volte), Kazuhiro Nakamura e Renzo Gracie. Durante gli anni nel Sol Levante Henderson divenne una vera e propria leggenda delle MMA in quanto fu (ed è tutt’ora) l’unico combattente al mondo a conquistare due cinture in due categorie di peso differenti (83 e 93 kg) nel Pride FC. L’ultimo titolo lo ottenne battendo il più pesante Wanderlei Silva per KO e vendicando la prima sconfitta in carriera (per decision).

Dopo le vicissitudini che portarono alla chiusura di una delle più importanti organizzazioni di arti marziali miste del globo, “Dangerous” accettò la proposta di ritornare a combattere nelle gabbie dell’ UFC ma questa volta a quasi 37 anni di età e molti combattimenti sulle spalle! I primi due incontri lo contrapposero a Quinton Jackson (altro lottatore) ed Anderson Silva e mostrarono il campione americano a corto di fiato, non più competitivo come un tempo, per di più la scarsa abitudine all’ottagono rese il tutto più complicato del previsto. Ma ancora una volta il campione americano riuscì a mettersi in discussione e grazie all’aiuto del Team Quest (di cui è cofondatore) dimenticò le recenti sconfitte ottenendo due vittorie pesanti contro il giovane Rousimar Palhares ed il veterano Rich Franklin.

Oggi Dan Henderson sfiora i 39 anni ma la voglia di combattere sembra rimasta intatta e la più importante federazione del globo nelle MMA punta ancora su questo grande campione. La prossima sfida sarà quella del TUF 9 che lo vedrà nel ruolo di allenatore del Team USA e sfocerà nella sfida contro Michael Bisping nell’ UFC 100.
avatar
Freestyle Wrestling
Admin

Numero di messaggi : 135
Data d'iscrizione : 15.08.09

http://lottagrappling.altervista.org/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum